Kriya Yoga- Magic Places

Kriya Yoga

cerchio-akasha
Cos'è il Kriya Yoga?

Iniziamo con il ricorda che "yoga" si riferisce a un insieme di metodi, tecniche, conoscenze, scienze. Al pari di ogni altra scienza o tecnica, lo yoga raccoglie a propria volta l'esperienza maturata nel corso di secoli e millenni finalizzata a preparare e attrezare una persona per aiutarla nel giungere alla consapevolezze di sé.

Ne consegue che a vari tipi di yoga corispondono vari tipi di strumenti...

In qesto senso, il Kriya Yoga è una tecnica avanzata per l’evoluzione spirituale, che è stata tramandata da epoche caratterizzate da una maggiore illuminazione spirituale (da www.ananda.it). 

Ma, praticamente, come funziona?
Il kriya Yoga si avvale di un duplice percorso: da un lato sfrutta alcune tecniche meditative specifiche, dall'altro stimola la riflessione e l'analisi interiore, portando il praticante a un rinnovato approccio a sé stesso e all'universo intero.

 

Il Kriya Yoga risulta quindi particolarmente efficace perché agisce direttamente sulla fonte della nostra crescita – ovvero l’energia spirituale che risiede alla base della nostra colonna vertebrale. Le altre tecniche di yoga pur lavorando con questa energia, di solito lo fanno indirettamente. La tecnica Kriya è molto più diretta e aiuta chi la pratica a controllare la propria forza vitale immaginandola muoversi mentalmente su e giù per la spina dorsale, con consapevolezza e volontà. Secondo Yogananda, un Kriya, che richiede circa mezzo minuto, equivale a un anno di crescita spirituale naturale.

I tre esercizi fondamentali, e di base, sono pratiche di energizzazione, concentrazione e di espansione del sé. I kriya sono tecnicamente facili da eseguire - sotto la guida di uno yogi o un praticante esperto - ma estrememente potenti: anche per questo motivo a chi inizia un percorso di kriya yoga si consiglia di non dedicare le proprie energie ad altre pratiche, soprattutto se energetiche.


Ma, allora, cosa c'entra il volto del Cristo? Yogananda sosteneva che fosse stato proprio Gesù a Babaji di inviare un maestro in occidente, perché laggiù (ovvero qui) veniva trascurata una parte fondamentale del messaggio del Messia, in particolare quello relativo alla connession individuale con Dio, ovvero con la fonte univesale della vita e dell'energia. 


Il Kriya Yoga viene trasmesso preferibilmente individualmente, attraverso sessioni di dialogo, confronto, meditazione e la pratica. Esistono - a onor del vero - diversi centri di formazione riconosciuta (e non) di Kriya yoga, la quasi totalità dei quali offre corsi di formazione di gruppo (a varie cifre...).

In questo senso mi attirare l'attenzione su una splendida affermazione riferita a Buddha

 

Affidati al messaggio del maestro, non alla sua personalità.
Affidati al senso, non alle parole.
Affidati al senso reale, non a quello temporaneo.
Affidati alla tua mente di saggezza, non a quella ordinaria che giudica.


Non si tratta, qui, di disconoscere l'importanza di seguire l'insegnamento dei "maestri", ma occorre sempre ricordare che ogni forma di attaccamento è inevitabilmente una trappola per la crescita spirituale. Il "maestro", dunque è chi è in grado di trasferire una conoscenza che difficilmente sarebbe acquisibile autonomamente ma il cui unico fine è di liberare il praticante, non di costringerlo a seguirlo in eterno!

Questo, evidentemente, non si concilia perfettamente con le esigenze commerciali ma l'invito, ciò nonostante, resta di prestare attenzione a ogni possibile forma di Upādāna (attaccamento).


Compila il modulo per maggiori informazioni...
 

CONTATTO PER KRIYA YOGA

Copyright © 2022. www.www.magicplaces.it .