franco_01- Magic Places

Franco

Pubblichiamo con grande piacere il contributo di Franco sulla misericordia di Dio ; buona lettura !
 

Pregando questa mattina c'era la lettura dell'esodo sul vitello d'oro. Il tradimento anzi il rinnegamento che il popolo d'Israele, Malgrado tutte le meraviglie che Dio aveva compiuto, non ha esitato a fare. Quante volte io ho costruito un Vitello d'Oro con l'idea di non rimanere solo , cercando in una compagnia, nel sesso, nel piacere, con una relazione umana, tutto quello che invece già avevo abbondantemente ricevuto da Dio sotto forma di gioia di pace di Grazie Il Signora mi aveva fatto vedere concretamente ogni giorno la sua presenza, il suo amore per me , dopo avermi tratto fuori da quelle schiavitù , droghe, alcol sostanze, da una vita completamente persa totalmente protesa al piacere, alla carriera e ai soldi . Ecco con Lui tutto cambiò, in un attimo, la Sua presenza il Suo amore la Sua pace. Lasciando tutto vIdi quanto tutto è relativo senza di Lui senza la sua presenza Eppure, di fronte all'idea che ti sei fatto della felicità, di fronte al pensiero che possono convivere Dio e il tuo Vitello d'Oro , Il tuo idolo, provi e cerchi di averli entrambi, di viverli entrambi. Ogni volta è un fallimento, ogni volta scopri che hai tradito , la pace scompare, la gioia svanisce e la fame dell'anima torna più forte di prima, i sensi di colpa divorano i tuoi giorni. 
E allora di nuovo la storia del prodigo si ripete.
Ancora una volta ti accorgi che la carestia ti fa mangiare carrube, che non ti piacciono e torni torni ancora una volta, rattristato dalla tua ostinazione; penso alle parole di Dio che sulla montagna avverte Mosè "il tuo popolo si è pervertito", 
"un popolo dalla dura cervice", "lo eliminerò E farò di te una grande nazione". Ecco il frutto delle mie scelte. Questa era l'opzione di Dio nei miei confronti ogni volta che cercavo di far convivere il mio Vitello d'Oro con la Sua presenza. Mosè intercede, implorando e Dio si placa, cambia atteggiamento non si adira col suo popolo e qui che entra in gioco la Misericordia di Gesù. qui si compie quel perdono, "non sono venuto a giudicare il mondo, ma salvare il mondo", "a salvare quello che era perduto".
Ma come si può salvare qualcuno che vuole continuare a perdersi. Sono stato sempre questo, uno che ha continuato a perdersi e in certi momenti Dio ha permesso nella mia vita che fossi trattato duramente. Oggi mi accorgo che era una benedizione, un figlio cieco fa di tutto nella sua ostinazione per non ascoltare il Padre, il Padre quando non ha altro modo usa anche quattro schiaffoni fatti bene per farlo ragionare e io li ho presi questi schiaffoni, da Dio.
Mi ha sommerso Come dice il salmo con i suoi flutti mi ha apparentemente abbandonato lasciandomi seguire il consiglio perverso del mio cuore .
Nel amore immenso di Cristo ha permesso sperimentarsi ancora il subdolo vuoto del mondo e dal quale io sono sempre in qualche modo rimasto abbagliato .
Ho fatto di tutto perché si infrangessero le tavole della legge, perché quella legge si piegasse alla mia volontà, diventasse la mia legge, quella che scrivevo io, non quella che scriveva il dito di Dio. perché mi sono imposto proprio come a meriba, mettendoLo alla prova, col mio cuore traviato. Ma in ogni morte c'è stata una resurrezione in ogni resurrezione lui ha fatto nuove tante cose imme le cose vecchie sono passate ne sono nate di nuove per Opera dei suoi sacramenti e dei suoi ministri.
Il balsamo è stata sempre la Misericordia di Cristo, quel sangue versato. Quante volte dovrò perdonare, sette volte.
Non Ha mai smesso di perdonarmi, di avere tenerezza, dolcezza e pietà di me;
ogni volta mi ha preso per mano , risollevato.
Certo non con i tempi che avrei voluto io , ma con i suoi ,scoprendo che niente è mai per caso, erano i tempi giusti Perché maturasse in me un desiderio sincero di tornare a Dio .
Forse inizio a capire perché dice, che molti degli ultimi saranno primi, perché in questo tempo riuscire a rimanere fedeli, vivendo nel mondo vuol dire morire ogni giorno rinnegarsi ogni istante, non pensando mai ai desideri del proprio cuore, ma ai desideri del Suo cuore, quello che Lui vuole per te.
Continuando a credere che lui sa cosa è meglio per me anche quando non lo comprendo .
Oggi Lo benedico e ringrazio anche per tutti quei momenti di enorme fatica , per quegli scapaccioni presi( spero anzi di prenderne tanti altri quando serviranno) per quei momenti in cui avrei voluto buttare tutto , scappare via tornare indietro di nuovo e poi di nuovo per darmi un po' di vita da solo, per cercare nel piacere nell'alcool nel sesso nella droga tutto quello che in quell'istante non riuscivo più a trovare con Lui, la pace, è stato sempre più forte, sempre presente, non ha smesso un istante di amarmi così come ero .
Che razza di meraviglia è il nostro Signore, che Dio Incredibile Questo Dio.
Un Dio innamorato, completamente innamorato di una creatura come me, mi viene da piangere all'idea che non solo si è fatto uomo come me ma che ha dato il sangue per me e che lo rifarebbe , che lo rifà ogni volta che non sono capace di odiare il peccato di fuggire via dalla tentazione . Negli anni la Sua grazia, mi ha fatto camminare e salire su questo monte , ancora così impervio e alto, malgrado la faticadi certi momenti vedo come mi sta cambiando e come mi ha trasformato con la sua Grazia e con la sua misericordia.
Molti di quei peccati, una volta diventavano reali , fisici lasciandomi andare, oggi questa battaglia è più interiore, ma non meno grave, perché Tutto nasce dal cuore e quando col mio cuore decido di scegliere il mondo, anche se poi per grazia non cado materialmente, col mio cuore sono già lontano è già peccato contro di Lui .
Basta il desiderio come spiega nel Vangelo, che già desiderare una cosa contraria allo Spirito Santo è come averla compiuta. 
Dio è Spirito, tutto in fondo si svolge prima nello spirito poi nella carne e quando interiormente col tuo cuore hai deciso per il peccato la colpa è la medesima. Ma il suo amore non cambia.
Il dono più grande che mi concede quotidianamente, fidarmi di lui, fidarmi concretamente, nei fatti nelle piccole grandi cose di ogni giorno, che sia il dolore la sofferenza la malattia la gioia Un incontro una persona che arriva ,mi rendo conto che niente e a caso che tutto è voluto da Lui, tutto è permesso da Dio e solo accettando con gioia la sua volontà si compiono dei disegni che non potevo neppure immaginare nella mia vita , disegni a Gloria e lode sua.
L'istinto della mia natura animale è sempre lì è sempre pronto, mi basta non pregare un giorno, cedere alla pigrizia non andare a messa per vedere immediatamente la differenza in me.
Scopri com'è faticoso senza quella Grazia e realizzo che senza la sua forza Sono destinato immediatamente a cadere perché io non sono diverso da quello che ero, io sono sempre io , un vaso di Creta sono lo stesso uomo peccatore che è stato concepito nel peccato che con la propria volontà non sa far altro che il male, perché questo so fare se seguo il mio cuore, la mia natura posso solo disobbedire allo Spirito e fare il male ai suoi occhi è vero che dobbiamo morire
Mi accorgo ogni giorno di più che solo morendo si risorge che solo morendo al mio Peccato, morendo ai miei desideri , morendo ai miei istinti. Ma la strada è lunga perché adesso c'è l'orgoglio la presunzione la superbia la saccenza, più Vai avanti più ti accorgi alla Sua luce, di quanta infinita distanza c'è. Ed è un bene per me, mi fa vedere la mia Totale impossibilità di avvicinarmi a Dio , realizzando che solo la grazia nel gratuito atto d'amore di Gesù mi viene dato l'immenso dono della Sua presenza.
Solo Dio poteva venire a noi, noi non potremo mai andare a Lui . Prego perché mi doni l l'umiltà di comprendere ogni giorno quanto bisogno ho, di essere preso per mano, portato dal Padre, chiamato per nome e perdonato ogni istante, lavato dal suo sangue, purificato dal suo Santo Spirito, guarito dal suo amore immenso .
Solo così potrò arrivare alla Terra promessa, senza costruirmi altri idoli altri vitelli d'oro, altre illusioni.



TI E' PIACIUTO QUESTO CONTRIBUTO ?

Copyright © 2020. www.www.magicplaces.it .